Il perdono

Manuale di psicologia clinico-giuridica

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

218

Formato

14×21 brossura

Uscita

ISBN

9788840022802

ACQUISTA SU:

Descrizione

Gli ultimi decenni hanno visto un’autentica esplosione di studi sul perdono, specie da parte delle neuroscienze cognitive, che hanno trasferito una tematica tradizionalmente confinata al campo etico in ambito terapeutico, mentre la necessità di concludere tragedie quali l’apartheid e la guerra civile irlandese ha spinto alla ricerca di soluzioni a sanguinosi conflitti secolari. D’altra parte, il perdono appare un fenomeno complesso, non riducibile a un ambito monodisciplinare — un costrutto eversivo, dirompente, difficilmente imbrigliabile in una codifica univoca; l’Autore, consapevole di ciò, passa dai benefici per la salute alle implicazioni neuropsicologiche e alle scoperte della psicologia evoluzionistica, fino alle declinazioni cliniche del perdono; ma non dimentica poi le acquisizioni della filosofia e del diritto, indicando le connessioni tra giustizia e perdono, né d’invitare il lettore all’ascolto anche della teologia la quale, a prescindere da questioni confessionali, costituisce comunque il distillato di un’esperienza umana plurimillenaria.

Autore

Brian Vanzo (Vicenza 1977), psicoanalista, docente di Psicologia del perdono presso la Facoltà di psicologia clinico-giuridica dell’Istituto universitario salesiano di Venezia, è presidente del primo Centro per uomini autori di violenza in Veneto, ora diffuso sul territorio nazionale.