Il ’68: una rivoluzione culturale tra pedagogia e scuola

Itinerari, modelli, frontiere

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

155

Formato

16×23

Uscita

ISBN

9788840014760

ACQUISTA SU:

Descrizione

Il ’68 è stato un momento-chiave sia per la storia delle istituzioni educative sia per lo statuto della riflessione pedagogica. Le une e l’altra sono state messe sotto analisi radicale e critica, ispirata ora al marxismo ora alla sociologia (critica), ora alla psicoanalisi. La scuola e la pedagogia, ma anche la famiglia, il rapporto educativo, i modelli formativi sono stati sottoposti a una revisione che ha lasciato il segno. Il volume ripercorre questa complessa avventura e lo fa rievocando gli aspetti “di rottura” culturale e sociale del ’68, poi inoltrandosi sulle “frontiere della pedagogia” e sulle posizioni critiche che l’hanno coinvolta, infine, nell'”universo scolastico”, anch’esso riletto criticamente e sotto molti aspetti (dalle sue strutture interne al suo ruolo sociale).

Autore