Capitalismi del Novecento

Riflessioni su percorsi e strumenti

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

286

Formato

12, 5, 5×20

Uscita

ISBN

9788840019864

ACQUISTA SU:

Descrizione

L’intento di questo volume è porre le premesse per una ricostruzione del contesto storico e teorico entro cui si è sviluppato il dibattito sul capitalismo novecentesco e sui suoi esiti attuali, individuando gli elementi di continuità e rottura. La prima parte del libro ripercorre le trasformazioni economiche del Novecento attraverso un’esposizione che evidenzia in esse alcuni nuclei di fondo: i mutamenti interni al processo di lavoro e all’impresa, la finanziarizzazione e la conflittualità intercapitalistica, la parabola del capitalismo di stato sovietico. La seconda parte si sofferma invece sugli strumenti teorici attraverso i quali si è cercato di dar conto delle trasformazioni del capitalismo, nel cui ambito le impostazioni marxiste hanno giocato un ruolo di primo piano. Vengono così precisati i percorsi storici di tali analisi, a confronto con le concezioni di Keynes e di Schumpeter. La discussione critica degli sviluppi teorici intervenuti negli ultimi decenni, contenuta nel capitolo conclusivo, indica la direzione verso cui possono puntare le indagini future.

Autore

Edoardo De Marchi ha insegnato Storia nella secondaria superiore ed è stato docente di discipline economiche presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia. Si è dedicato a studi relativi all’intreccio fra trasformazione del capitalismo ed evoluzione dei paradigmi economici, tra i quali Oltre il fordismo (Unicopli 1999), Verso un nuovo capitalismo (Unicopli 2007), L’economia politica del capitalismo industriale (Unicopli 2011). In qualità di autore e di coordinatore ha partecipato alla stesura testi di Economia e di Storia