Il processo mediatico

Quando i mass media si sostituiscono ai tribunali

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

316

Formato

12, 5, 5×20

Uscita

ISBN

9788840020273

ACQUISTA SU:

Descrizione

Il rapporto tra giustizia e “pubblico” è sempre stato presente e da sempre si è imposto come molto complesso e delicato. Rendere partecipe la collettività di come viene amministrata la giustizia, mostrando ad essa in quali conseguenze incorre colui che devia o rompe quel “patto sociale” che vincola tutti gli uomini civili al reciproco rispetto, è scelta da sempre ritenuta fortemente deterrente ed ampiamente condivisa ma che collide con l’altrettanto fondamentale, in uno stato di diritto, principio della tutela della riservatezza dei singoli, sempre innocenti fino a prova contraria. L’avvento dei mezzi di comunicazione di massa e internet rende tale problematica sempre più complessa ed attuale.

Autore

Paola Ghirardelli, avvocato e solicitor, esercita sia in Italia che nel regno Unito la libera professione, oltre a collaborare con l’Università degli Studi di Milano presso la cattedra di Procedura penale e di Diritto penale minorile ed alcune tra le più prestigiose università del Regno Unito (King’s College e Cambridge) dove tiene Master e lectures in materia penale è anche Psicopatologa Forense e Criminologa, oltreché autrice di due monografie (Stalking: linee guida, 2011 e Legittima difesa: quando e come difendersi nel rispetto della legge, 2015) ed altri articoli e saggi. Fabio Vitiello, già Crown Prosecutor, esercita la professione di Barrister a Londra. Collabora a diverse riviste scientifiche nel Regno Unito ed è spesso speaker a numerosi convegni ed incontri scientifici ed istituzionali.