Un milanese “non tanto regolare”

Studi e testimonianze su Umberto Simonetta

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

179

Formato

12, 5, 5×20

Uscita

ISBN

9788840021256

ACQUISTA SU:

Descrizione

Questo libro colma il vuoto critico che ingiustamente circonda la figura di Umberto Simonetta (1926-1998). Una competente e poliedrica compagine di docenti universitari, scrittori, giornalisti e uomini di spettacolo propone una serie di ricognizioni, testimonianze e interviste riguardanti tutti i generi espressivi frequentati da quell’instancabile poligrafo che Simonetta è stato. Dall’esordio nell’immediato dopoguerra nei panni del narratore all’impegno profuso, sin dagli anni Cinquanta, come autore radiofonico e come giornalista. Dalle canzoni scritte per Giorgio Gaber alle sceneggiature per il cinema. Dall’avventura, iniziata a metà degli anni Settanta, nel teatro di prosa (pendant di quella giovanile, condivisa con Guglielmo Zucconi, nel teatro di rivista) all’attività di autore televisivo, che ha caratterizzato gli ultimi due decenni della vita di Simonetta. In appendice, alcuni suoi rari racconti e articoli, fino a oggi dispersi nelle numerose riviste con cui ha collaborato nell’arco di cinquant’anni.

Autore

Luca Daino è docente a contratto di “Letteratura e cultura nell’Italia contemporanea” presso l’Università degli Studi di Milano. Si occupa in particolare di Novecento: ha realizzato studi su vari aspetti della produzione letteraria e intellettuale di Franco Fortini e Giovanni Raboni, sull’attività poetica di Raffaello Baldini, Salvatore Quasimodo e Nelo Risi, sulla narrativa contemporanea e di consumo (Silvia Avallone, Ascanio Celestini, Giorgio Faletti, Paolo Giordano, Francesco Piccolo) e sui romanzi e i racconti di ambientazione milanese firmati da Luciano Bianciardi, Dino Buzzati, Giuseppe Marotta, Umberto Simonetta, Emilio Tadini, Giovanni Testori.