Superare Caporetto

L'esercito e gli italiani nella svolta del 1917

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

259

Formato

17×24

Uscita

ISBN

9788840019659

ACQUISTA SU:

Descrizione

La sconfitta di Caporetto fu un momento di cesura importante, per molti versi di svolta, nella storia della Grande Guerra condotta dall’Italia. Quanto accadde nei giorni e nelle settimane successive alla notte tra il 23 e il 24 ottobre 1917 ebbe effetti dirompenti non solo sul piano strettamente militare e strategico, ma anche sul versante del fronte interno, della sua mobilitazione, della storia politica del primo conflitto mondiale: l’occupazione dei territori invasi determinò l’odissea di migliaia di civili profughi costretti ad abbandonare le proprie case; il controllo statale sull’economia e sulla società conobbe un’ulteriore estensione; il problema del consenso all’interno della popolazione e tra le fila dei soldati venne posto al centro della riflessione dei rinnovati vertici dell’esecutivo nazionale e dello Stato Maggiore dell’esercito; sul piano delle forze armate la sua riorganizzazione venne realizzata tentando di superare il precedente modello coercitivo, e si passò da una strategia bellica offensiva ad una difensiva. Il libro intende offrire uno sguardo ampio e inedito sugli effetti che quella sconfitta ebbe non solo sull’esercito e sul corso della guerra nazionale.

Autore

Luca Gorgolini è ricercatore presso l’Università degli studi della Repubblica di San Marino ed è docente a contratto di Storia contemporanea presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Fabio Montella è giornalista professionista e ricercatore. Per Unicopli ha pubblicato il saggio Cure e protesi per i mutilati nel volume Guerra e disabilità a cura di Nicola Labanca (2016) ed è tra i curatori del Dizionario storico dell’antifascismo modenese (2012). Alberto Preti è professore associato di Storia contemporanea nell’Università degli Studi di Bologna.