Realismo cristiano e politica statunitense

Reinhold Niebuhr alla prova della pratica di governo

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

275

Formato

12, 5, 5×20

Uscita

ISBN

9788840021270

ACQUISTA SU:

Descrizione

Cristiano riformato con una forte base luterana, pensatore fra i più importanti negli Stati uniti del Novecento, Reinhold Niebuhr costruisce la sua complessa riflessione antropologica e politica attorno all’asse di fondo del peccato originale, quell’occultissimo vizio della superbia che porta l’uomo a ignorare i limiti della propria finitezza e trasforma così qualsiasi proposito troppo ostinatamente perseguito nel proprio contrario, dando luogo a un esito che Niebuhr definisce perciò ironico e che applica, tra l’altro, alla politica americana della guerra fredda. Punto di riferimento per tutti i presidenti dal New Deal fino a Barack Obama, che lo ha indicato come “uno fra i miei filosofi preferiti”, Niebuhr sembra essere scomparso dal dibattito pubblico con le elezioni del 2016; Ward Holder e Josephson s’interrogano sul significato di questa rottura e sulle prospettive d’un suo ritorno lungo un’analisi che ha soprattutto il merito di presentarci gli Stati Uniti visti dall’interno, mostrandoci quanto poco sappiamo d’un Paese che ci sembra di conoscere e invece non capiamo, che ci appare prossimo e invece è, in tutti i sensi, lontano, a partire soprattutto dalla circostanza che – come un osservatore acuto si è espresso – è il Paese più religioso del mondo.

Autore

Peter B. Josephson è docente presso i dipartimenti di Scienze umane e Filosofia, nonché presidente del Department of Politics del Saint Anselm College a Manchester, New Hampshire. È autore, fra l’altro, di The Great Art of Government: Locke’s Use of Consent e, assieme a R. Ward Holder, de The Irony of Barack Obama: Barack Obama, Reinhold Niebuhr, and the Problem of Christian Statecraft, Ashgate, 2012; ha pubblicato anche studi di economia politica e diritto e sulla filosofia politica di Henry Kissinger. R. Ward Holder è docente di Teologia al Saint Anselm College in Manchester. Ha scritto di Riforma, di esegesi biblica protomoderna e dell’influenza religiosa sulla politica e sulle teorie politiche moderne. Ha pubblicato, fra l’altro, John Calvin and the Grounding of Interpretation: Calvin’s First Commentaries, Brill, 2006 nonché, assieme a Peter B. Josephson, The Irony of Barack Obama. Studia attualmente il ruolo di memoria, storia e tradizioni nelle comunità religiose