Mappe del tempo

La storia e le altre scienze moderne

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

110

Formato

12, 5, 5×20

Uscita

ISBN

9788840021775

ACQUISTA SU:

Descrizione

Fin dalle origini l’umanità narra la sua, ed altre, storie intrecciandole nelle trame del tempo. Si plasmano così sistemi d’ordine che placano la paura dell’ignoto e illuminano l’avvenire dei singoli e dei popoli. Oggi però i mutamenti intervenuti in ambito conoscitivo ci costringono a rivedere radicalmente i termini in cui pensiamo il tempo e costruiamo le nostre narrazioni: dal presente al futuro, dalla memoria alla durata, i tradizionali punti di riferimento cronologico vengono scossi e suscitano nuove riflessioni. Le Mappe del tempo ci guidano allora tra gl’interrogativi che le più recenti scoperte, specie nelle scienze fisiche e cognitive, hanno sollevato, in un denso viaggio tra simboli, mondi geografici, epoche e linguaggi culturali diversi. Raccogliendo l’ardua sfida di ripensare in profondità i fondamenti stessi della sua disciplina, l’autore s’interroga sull’attualità e la funzione della storia come strumento primario per garantire la nostra sopravvivenza, orientarci nello spazio e nel tempo e affrontare il futuro.

Autore

Antonio Trampus insegna Storia moderna all’Università di VeneziaCa’ Foscari. Ha pubblicato volumi e saggi in sedi nazionali e internazionali sulla cultura dell’Illuminismo, sulla politica internazionale del Settecento e sulla circolazione delle idee tra XVIII e XIX secolo. Tra i suoi libri La formation du langage politique moderne (Classiques Garnier 2017), Emer de Vattel and the Politics of Good Government. Constitutionalism, Small States and the International System (Palgrave Macmillan 2020)