Separarsi

Separazioni, distacchi e perdite

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

164

Formato

12×19

Uscita

ISBN

9788840015767

ACQUISTA SU:

Descrizione

La vita di ognuno di noi è segnata da separazioni che possono essere temute e il più possibile evitate o subìte con una dolorosa percezione di vuoto e di perdita. Quello che è più difficile cogliere è l’aspetto di cambiamento e di trasformazione che ogni esperienza di separazione porta con sé. Per affrontare le separazioni, che sono passaggi inevitabili, occorre avere costruito un senso di separatezza, di consapevolezza della propria individualità. Autonomia e relazione bisogna che coesistano. Nella prima parte di questo libro si osservano i processi a livello evolutivo che permettono o ostacolano l’esperienza della separatezza, che aiutano o no ad affrontare momenti e fasi di separazione. Nella seconda parte si riflette sulle esperienze di separazione nelle relazioni di coppia. La terza parte affronta le reazioni all’esperienza estrema della perdita in seguito alla morte di una persona cara.

Autore

Angela Marranca, psicologapsicoterapeuta, svolge la libera professione a Firenze. Laureata dapprima in Lettere e filosofia nel 1968, e poi in Psicologia nel 1989, si è specializzata in psicoterapia cognitivista ed è iscritta all’albo degli psicologi della Toscana. Ha tenuto dei corsi sull’identità di genere presso la Scuola di psicoterapia transculturale a Milano, ed ha collaborato per anni come consulente nell’associazione Artemisia di Firenze, che si occupa di violenza su donne e minori. Si è inoltre interessata al tema dell’intersoggettività e delle dinamiche relazionali attraverso le quali si costruisce l’identità personale. Tra le sue pubblicazioni: (con G. Ponzio), Mai come lei, Milano, La Tartaruga, 1996; Soggetti narranti, Roma, Armando editore, 2002; Quale cura per la psiche?, Firenze, Editrice Clinamen, 2007. Email: angela.marranca@fastwebnet.it