Dove vanno i cavalli quando muoiono

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

152

Formato

13×19, 5

Uscita

ISBN

9788840018270

ACQUISTA SU:

Descrizione

In piena guerra del Paraguay (1864-1870), il conflitto bellico più sanguinoso della storia latinoamericana, un medico dell’esercito argentino diserta il campo di battaglia per mantenere una promessa fatta ad un soldato ferito terribilmente e al quale non ha potuto salvare la vita. Un viaggio di fuga attraverso una regione che sta cambiando radicalmente aspetto e che lo obbliga a confrontarsi con popolazioni originarie, cacciatori di taglie ed epidemie. Un affresco che si estende verso sud, fino alla fine del mondo. Tuttavia non siamo di fronte ad un semplice romanzo storico o d’avventura. Lo sforzo dell’autore è di presentarci uno scenario storico come allegoria di un presente ugualmente tragico, convinto che la sua opera nel parlare di un mondo e di un tempo altri, stia in realtà parlando del mondo e del tempo in cui viviamo.

Autore

Marcelo Britos, nato a Rosario, Argentina, il 1 Maggio 1970 è professore di Lingua e Letteratura. Ha pubblicato quattro libri di racconti: Los Dogos (2004), Alexandria (2007), Como alguien que está perdido (2011) e El ultimo azul de la noche (2013). Il suo primo romanzo, Empalme (2010), ha ottenuto il 1° premio nel concorso di narrativa “Manuel Musto” organizzato dalla Segreteria di Cultura del Comune di Rosario. Scrive regolarmente per quotidiani e riviste specializzate. Nel 2014 con il suo ultimo romanzo,“A dónde van los caballos cuando mueren”, ha vinto il 1° premio nel concorso internazionale di narrativa “Sor Juana Inés de la Cruz”, consegnatogli dal Governo messicano