La tv delle donne

Brand, programmi, pubblici

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

151

Formato

12, 5, 5×20

Uscita

ISBN

9788840017990

ACQUISTA SU:

Descrizione

La tv italiana sta attraversando un processo di profonda trasformazione: nel nuovo scenario di abbondanza dell’offerta reso possibile dal digitale, uno dei fenomeni più interessanti è quello dei numerosi canali esplicitamente indirizzati a un target femminile, spesso centrati su generi come il lifestyle e il factual entertainment. Da Real Time a La5, da Lei a La7d, da Diva Universal a Fox Life, i canali “femminili” hanno rappresentato per i broadcaster una scelta industriale strategica e spesso di successo. Riallacciandosi a un dibattito internazionale che sta riacquisendo sempre più vigore entro i television studies, ovvero il rapporto tra tv e gender, il libro rappresenta la prima riflessione compiuta sull’universo italiano dei canali femminili digitali, che il volume affronta provando a rispondere ad alcune domande chiave: quale processo storico e quali logiche industriali hanno condotto all’attuale scenario della “tv per le donne”, fra innovazione e tradizione? Quali sono i generi televisivi e le forme testuali di riferimento? Quali i profili di pubblico, le percezioni e i percorsi di visione dentro al mondo della tv “al femminile”?

Autore

Cecilia Penati insegna “Linguaggi della radio e della televisione” all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Presso la stessa università svolge attività di ricerca sui testi e il consumo della tv presso il Ce.R.T.A. (Centro di Ricerca sulla Televisione e gli Audiovisivi diretto da Aldo Grasso). È docente del corso “Teorie e tecniche della divulgazione artistica in tv” presso l’Università IULM di Milano. Ha pubblicato Il focolare elettronico. Televisione italiana delle origini e culture di visione, Vita e pensiero, 2013. Collabora con le riviste «La Lettura» e «Doppiozero». Anna Sfardini insegna “Comunicazione interculturale” e “Analisi e ricerca dei consumi mediali” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove svolge ricerca su media e consumo per Ce.R.T.A (Centro di Ricerca sulla Televisione e gli Audiovisivi). Collabora con la rivista «ComPol» per la rubrica “AudiPol” (con Massimo Scaglioni). Tra le sue pubblicazioni, MultiTV (con Massimo Scaglioni, Carocci, 2009), Politica pop. Da “Porta a porta” a “L’isola dei Famosi“ (con Gianpietro Mazzoleni, il Mulino, 2009), Reality Tv. Pubblici fan, protagonisti performer (Unicopli, 2009).